• Italiano
  • English

Microrecorder

mrec

 

Data logger

Microrecorder

Il DataLogger μRECORDER è una centralina elettronica automatica in grado di interrogare i sensori ad essa collegati, elaborare i dati ottenuti, inviarli ad una unità intelligente di interrogazione, memorizzarli a bordo di una FLASH CARD non volatile e presentarli in uscita su un display LCD, oppure su una porta seriale RS232.

Quindi il μRECORDER può operare nella duplice veste: come Front End periferico dei sensori in un sistema centralizzato di telemisura e come Data Logger, cioè come strumento di acquisizione elaborazione e memorizzazione locale dei dati forniti dai sensori ad esso collegati (modalità stand alone).

 

mrec2 mrec1

pdf

 

alimentazione

 

trasmissione

Struttura

La struttura è incentrata su un microprocessore CMOS e comprende:

  • Modulo orologio datario dotato di clock indipendente e batteria al litio in tampone con autonomia praticamente illimitata, possibilità di gestione dell’anno bisestile;
  • Memoria RAM interna alimentata da una batteria al litio in tampone (dove sono caricati i parametri di programmazione ed i dati acquisiti).
  • Memoria non volatile tipo FLASH (residente nella Flash Card asportabile) espandibile.
  • Memoria E2-PROM dove sono memorizzati tutti i parametri di configurazione;
  • Unità locale di controllo e visualizzazione composta da display grafico;
  • Convertitore Analogico digitale;
  • Circuito Watch-Dog hardware;
  • Circuito per la misura a 4 fili del valore ohmico delle termoresistenze;
  • Circuiteria per la realizzazione di un ciclo di collaudo automatico BITE (Built In Test Equipment) per la verifica in campo del corretto funzionamento della macchina;
  • Circuito carica batteria che, alimentato dalla tensione continua fornita da un pannello solare o da un alimentatore da rete, fornisce la tensione stabilizzata di carica della batteria;
  • Circuito di protezione della batteria.

Ingegnerizzazione

L’unità CPU e la scheda di interconnessione con la sensoristica in campo sono connessi tra loro attraverso cavo flat a 40 poli; la CPU è collocata all’interno di una custodia finestrata per alloggiare l’unità display di interfaccia con l’operatore e la seriale RS232 per scarico dati in locale. Il Datalogger, i moduli di comunicazione e le eventuali espansioni necessarie sono ancorati alla piastra di fondo del contenitore tramite barra DIN, che consente una rapida ed agevole sostituzione dei componenti. Quanto sopra è poi alloggiato in una cassetta con grado di protezione IP65, che contiene anche la batteria in tampone dimensionata opportunamente ed i dispositivi di trasmissione dati.

Memorie dati

Il μRECORDER possiede più di un elemento di memoria per la memorizzazione dei dati:

  • una memoria RAM interna dove sono caricati i parametri di programmazione ed i dati acquisiti;
  • una memoria E2PROM per i parametri di programmazione sulla quale viene memorizzata la configurazione della centralina;
  • una memoria non volatile FLASH asportabile, memoria tampone, dove vengono mantenuti, per un lungo periodo di tempo, i dati acquisiti.

La tecnologia FLASH permette di realizzare alcune importanti funzioni quali:

  • la lettura ed il ripristino della memoria direttamente sulla stazione;
  • la modalità di funzionamento ciclico.

Infatti la memorizzazione dei dati può essere programmata ad anello oppure in modalità "fill-and-stop".

La prima opzione prevede che la scrittura non si arresti all'esaurirsi della capacità della memoria, ma continui, sostituendo ai dati più vecchi quelli che via via vengono prodotti. La seconda possibilità prevede che la memorizzazione termini all'esaurirsi dello spazio disponibile.

Interfacciamento

Sul µRecorder è presente una scheda di interfaccia operatore, dotata di display LCD e tastiera multifunzione, attraverso la quale è possibile comunicare localmente con la macchina per:

  • visualizzazione della data e dell'ora;
  • rimessa orologio calendario;
  • visualizzazione dei dati istantanei;
  • visualizzazione in tempo reale dei dati;
  • rilettura dei preelaborati memorizzati in RAM;
  • rilettura dei massimi e minimi (valori ed istanti);
  • visualizzazione tensione batteria e corrente di carica;
  • visualizzazione dello stato di riempimento della Memoria Flash;
  • esecuzione di routines di test per la verifica del corretto funzionamento della macchina
  • verifica dell'attendibilità dei dati dei sensori;
  • attivazione di procedure per la manutenzione della stazione.

Protocolli

Protocollo di comunicazione nativo

Il protocollo utilizzato è particolarmente studiato per la trasmissione dati da postazioni fisse ad un Centro di interrogazione e raccolta. Prevede messaggi di richiesta di tipo centrifugo (polling delle stazioni, richieste estemporanee dei dati, richieste di stato, di configurazione, ecc. ecc.) con relative risposte di tipo centripeto. Il protocollo prevede anche la possibilità che una o più stazioni prendano l'iniziativa della comunicazione ed inviino al Centro un messaggio di segnalazione (messaggio di ATTENZIONE di ALLARME).

Protocollo di comunicazione ftp

Il μRECORDER utilizza il protocollo di comunicazione di livello applicativo FTP attraverso l’implementazione di un client FTP. In tale modalità funzionale la stazione invia su vettore GPRS, periodicamente ed in maniera del tutto automatica e protetta, file ASCII nel formato concordato verso la centrale host (intensificando l’invio in caso di superamento di soglie di allarme preconfigurate); tali dati possono essere successivamente archiviati, post-elaborati, visualizzati, esportati ecc..