Geofono

What is and what is used for

È un sensore che consente di rilevare le vibrazioni nel suolo, nei detriti di copertura o nel substrato roccioso. Questo sensore passivo è un trasduttore che converte la vibrazione in segnale elettrico, il quale viene campionato e registrato da un apposito sistema di acquisizione. Uno dei vantaggi che questo tipo di sensore offre è di rilevare le vibrazioni prodotte da un fenomeno di dissesto, come ad esempio le colate detritiche, prima che il materiale mobilizzato raggiunga la stazione ove il sensore è installato. I geofoni acquistano dunque un particolare rilievo nei contesti caratterizzati da pericolosità geomorfologica in quanto forniscono importanti informazioni per attuare un tempestivo allertamento.

Construction

Lo strumento comprende una massa inerziale sospesa da molle e avvolta da una bobina costituita da filo conduttore. Tale massa è collocata al di sopra di un magnete, entrambi contenuti all’interno di un contenitore fissato a terra tramite una punta di metallo. Ciò fa sì che il magnete si muova in modo solidale con il terreno, mentre la massa inerziale non si muove con il resto del geofono. La sua oscillazione nella bobina e nel campo magnetico genera una tensione elettrica proporzionale alla vibrazione che ne ha determinato il movimento.

Main features

Materials to download

Scheda Tecnica

Contact us

I consent to the processing of my personal data according to the Privacy Policy pursuant to Article 13 of the Policy Code