ETG si aggiudica l’appalto per il progetto ReStart, il piano di Resilienza Territoriale dell’Appennino Centrale per la Ricostruzione dal Terremoto

3 Maggio 2021

Fin dall’autunno del 2017, l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale ha intensificato il lavoro con le Regioni interessate dal sisma del 2016 e messo a disposizione della Struttura commissariale per la ricostruzione le proprie competenze tecnico-scientifiche, fornendo un quadro aggiornato del rischio idrogeologico dell’area per poter realizzare una ricostruzione in condizioni di sicurezza. Proprio per rafforzare ulteriormente questo lavoro e per rendere strutturale questa collaborazione, nell’autunno del 2018 ha preso il via ReSTART, acronimo di “Resilienza Territoriale Appennino Centrale Ricostruzione Terremoto”.

Il Progetto è finanziato dall’Agenzia per la coesione territoriale attraverso i fondi del Programma operativo nazionale Governance e capacità istituzionale 2014-2020 e vede coinvolti, insieme all’Autorità come ente beneficiario, sette partner: le quattro regioni interessate dal sisma, il Dipartimento nazionale della Protezione civile, la Struttura del Commissario per la ricostruzione e il Ministero dell’Ambiente e per la tutela del territorio e del mare.

ETG, da oltre 35 anni in prima linea nel settore del monitoraggio ambientale, si è aggiudicata l’appalto per la fornitura di stazioni automatiche in telemisura per il monitoraggio idrometrico, pluviometrico e nivometrico con implementazione nelle Reti Meteo-idro-nivo-pluviometriche di Protezione Civile delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

NEWS CORRELATE

ISPRA sceglie ETG per il video monitoraggio dell’erosione costiera

20 Maggio 2024

Gli ultimi anni ci hanno ricordato quanto il cambiamento climatico stia diventando sempre di più una realtà dei nostri tempi influenzando in maniera negativa tutto l’ecosistema naturale ed in particolare quello costiero. Le perturbazioni, quindi, portano piogge particolarmente concentrate che […]

Continua